slide 1 slide 2 slide 3

Fondazione Museo Nazionale del Vino

La nostra missione è quella di diffondere ed implementare una nuova cultura del vino in tutti i suoi vari aspetti. È un'espressione tra passato, presente e futuro "di paesaggi, tradizioni, famiglie, talenti, sapori, ricerche, innovazioni". Un viaggio attraverso la passione, i sacrifici e l'amore del nostro grande paese! Il progetto di R&S denominato “Museo Nazionale del Vino” ha come principale finalità la costruzione di una rete di collegamento "museale" tra imprese, eventi e associazioni del settore.

Al fine di avviare tale progetto, cerchiamo una figura giurdica o un commercialista per assolvere il ruolo di Presidente della costituente Fondazione. Questa Partnership consentirà una interazione per fare sistema, tutelare il patrimonio della Fondazione, permettendo di mettere in atto una gestione più efficiente ed efficace delle attività previste.

Ubicazione

La sede della costituenda Fondazione sarà ubicata in Italia. La location del Museo Nazionale del Vino sarà Roma.

Punti di forza

L’insediamento presso il centro di Roma consentirà una certezza di entrate.

Conto Corrente "che coprirà i costi della costituenda Fondazione". Collezione di antichi utensili e opere d’arte, per una visione storica e culturale,  saranno le prime donazioni al museo donate da F. Palmieri.

• Orari di apertura al pubblico 8 a18 ore su prenotazione.

• Costo del biglietto da 2 a 10 Euro.

• Fund raising Innovativo.

• Aziende, sponsor e partner potranno beneficiare di agire come curatori del museo.

 

Il progetto mira a organizzare nel Museo diverse attività di intrattenimento e a costruire una rete di collegamento museale. Ha, inoltre, fini educativi e di sviluppo occupazionale. Presso il Museo si potranno visionare collezioni, ma non solo: attorno ad esso ruoteranno una serie di altre attività concernenti la storia della cultura del vino, dalla pianificazione, alla produzione e al suo marketing.

La visita al Museo da parte degli utenti sarà arricchita da degustazioni dei “Vini del mese”, con “assaggini” di prodotti tipici, il cui costo sarà incluso nel biglietto di entrata. Le sale del Museo saranno dipinte con affreschi, mosaici, di opere di Artisti. La rete che si vuole creare è già in parte operativa sul sito di presentazione, promozione ed informazione “italiaoncard.it”, e all’indirizzo winemuseum.it .

Il Museo può vantare una rosa di aziende sponsor del progetto, moltissimi utensili della civiltà contadina. Il successo dell’iniziativa sarà assicurata dall’innovazione dell’offerta, dall'analisi di mercato e dalle strategie del Marketing, "business plan", ma anche dalle presenze di turisti nella città di Roma, complessivamente resta una grande attrattiva per il mercato turistico. Vedi Dati

 

 

Scenari Fonti e Dati

 

Nel 2015 il Colosseo e I Musei Vaticani hanno  raggiunto oltre 6 milioni di visitatori; in piena recessione internazionale, Il nostro obiettivo, per il primo anno di attività, sarà quello di portare a visitare il “Museo Nazionale del Vino” il 2% delle visite del Colosseo, attraverso innovazioni, tecniche e strategie di Marketing "Relazionale".
Grazie alla sua redditività, il Museo Nazionale del Vino, potrà diventare un importante e innovativo strumento di R&S di sostegno per finanziare futuri progetti.  

Roma nel 2015 tra le città più visitate

•  Cresce di oltre il 5% nel 2013 rispetto all'anno precedente, 12,6 milioni di turisti a Roma.

•  Nel 2012 circa 12 milioni  di Arrivi, con 30 milioni di Presenze. 

•  11 milioni di arrivi nel 2011

•  Nel 2010 Roma ha segnato 10.481.000 di arrivi, con un +8,21% rispetto al 2009. 

Copyright © ItaliaOnCard